Micotirosolo

Candida e Bicarbonato

CANDIDA E BICARBONATO

In caso di candida albicans, si sente spesso parlare di lavaggi vaginali con acqua e bicarbonato.

Il bicarbonato può essere un vero toccasana, procurando molto sollievo e, in alcuni casi, facendo regredire la candida albicans fino a farne cessare i sintomi.

Ma attenzione a non abusarne!

Il pH vaginale è naturalmente acido e il suo valore deve variare da 3,8 a 4,5.
L’utilizzo del bicarbonato, che è fortemente alcalino, alza di molto il pH vaginale alterando di conseguenza il naturale equilibrio!

Ma allora perché la candida albicans regredisce utilizzando il bicarbonato?
La candida vive e prolifera in ambiente acido, quindi l’ambiente vaginale è il luogo ideale per questo micete. Come abbiamo detto i lavaggi con bicarbonato alzano drasticamente il pH e di conseguenza la candida albicans regredisce a causa di un ambiente divenuto ostile.

Ma cosa accade quando l’ambiente vaginale si altera e raggiunge un pH superiore a 4,5?
Il rischio è quello di scatenare infezioni batteriche!

I lavaggi con bicarbonato possono essere una buona soluzione per vaginiti da candida albicans di lieve entità (e in ogni caso devono essere considerati come un intervento di breve durata).
Anche se il bicarbonato è un elemento naturale provoca comunque importanti alterazioni del naturale equilibrio vaginale.

Ogni volta che si altera l’equilibrio naturale a favore di una risoluzione di un problema, si stanno predisponendo i presupposti per l’acquisizione di un altro problema.

Il vero obiettivo di un efficace trattamento contro la Candida Albicans deve essere sempre quello di ristabilire un corretto equilibrio naturale!